main

Terrorismo

Videoteca Dell’Orrore e Della Barbarie Del Terrorismo

by IsilanAllea

Nuremberg.png

Ecco i Video della barbarie dei terroristi islamici. Riprendono ostaggi (sacri, per gli antichi Greci) orrendamente sgozzati e decapitati .

Dobbiamo vederli!. Eisenower obbligò i Borgomastri ed i cittadini tedeschi a vedere gli orrori dei lager, con i forni crematori ancora fumanti. Non si erano accorti dell’inferno nazista. E’ necessario prendere atto dei crimini contro l’Umanità per rafforzare la convinzione che la dignità umana è sacra ed inviolabile. Non vi sono se o ma che tengano dinanzi alla sprezzante violazione del Diritto Umanitario. La Comunità internazionale deve giudicare gli orrendi delitti commessi dai terroristi, capi e gregari, così come fece a Norimberga contro i nazisti e, sta facendo, all’Aia contro i criminali guerra della Jugoslavia.
Here are the videos that show muslims terrorists’ barbarism: the beheading of hostages (sacred, for ancient Greek people) . We believe that we must see them even if it cause suffering and pain. Eisenhower obligated the German Mayors and citizens to see the horrors of the lager, with the furnaces still burning. German people declared that they did not know about the Nazi crimes It’s necessary to take note of all crimes against humanity in order to strengthen the conviction that human dignity is sacred. There are no ifs or buts in presence of human rights violations.The international Community must judge these hideous crimes committed by terrorists, heads and henchmen, exactly as it made in Nuremberg against the Nazis and, is making now, in the Aja against the criminals of the former Yugoslavia.

La raccolta dei Video delle orrende decapitazioni di ostaggi innocenti, fatte dai terroristi islamici costituisce documentazione di eccezionale importanza ai fini dello studio della propaganda psicologica in era internet, sia per la nuova forma di diffusione che sfugge alla censura sia perchè i crimini sono documentati per la prima volta, nei minimi particolari, dagli sressi criminali. I criminali nazisti, comunisti, jugoslavi e i regimi dittatoriali e terroristici hanno tentato di distruggere le prove dei loro crimini tesi a terrorizzare gli oppositori o le persone, entità sociali, ritenute ostacolo per il potere tirannico che ricorre alla tortura, alla distruzione delle vite, all’umiliazione dell’avversario per annientare l’opposizione. Le religioni proselitarie hanno esercitato ed esrcitano la politica delnterrore per costringere le masse a convertirsi alla loro ideologia e, probabilmente, sono le precursici storuche della tortura e del terrore. Lo scopo del terrore è annullare la volontà avversa o solo agnostica per piegarla a quella del potere tirannico e spietato di oligarchie decise ad annullare totalmente la naturale propensione umana alla libertà ed al libero arbitrio.

Il Terrore della Rivoluzione Francese ricorse alle decapitazioni di massa mediante ghigliottinamento per imporre il nuovo ordine informato ad una società illuministica senza classi chiaramente delineata dalla triade ideologica di “libertà, eguaglinza, fraternità”. Le teste dei nemici della rivoluzione (o meglio degli avversari dei leader che si succedevano a colpi di massacro) cadevano in un clima tayloristico. Il sangue scorreva a fiumi e le decapitazioni divennero spettacolo. Le popolane prendevano posto di buon mattino davanti alla ghigliottina ingannando il tempo sferruzzando lavori a maglia. L’uomo si abitua a tutte le situazioni, anche le più orrende.

Le decapitazioni degli ostaggi da parte dei terroristi sono già ub rito. Per loro, che cantano omelie mentre tranciano gole e colli, per il popolo internettiano che ad ogni annuncio di nuova decapitazione si scatena alla ricerca vdel video da pubblicare sul proprio sito o da visionare per cogliere le novità delle orribili e truculente sequenze. Sembra che si stia diffondendo il sentimento di terribile fastidio per questi scarafaggi del terrore ed il desiderio di vederli schiacciati e spazzati via dalla visione di ribrezzo che danno. Il dramma sta nell’orrenda fine degli innocenti massacrati e nel pericolo di onnipotenza acquisita dagli assassini che, di questo passo, non rinunceranno a tentare di compiere il rito con capri di pregio catturati con colpi di mano. Possono farlo e nessuno è al sicuro, nemmeno il Papa.